DocumentazioneAgende Rassegne VideoCaffèMostre Foto ProgettiCorsiLinks

 

 

PROGETTO


"RETE DI ARCHIVI PROVINCIALI DELLE COMUNITA' STRANIERE"

 

Iniziativa per la formazione degli immigrati e di promozione dell’identità  culturale

 

La Provincia di Roma ha intrapreso la costruzione di un percorso di cittadinanza e di rappresentanza civile e politica della Comunità straniere presenti sul suo territorio, in vista anche della costituzione di una Consulta provinciale.
In riferimento a questo percorso, l’Archivio dell’Immigrazione, per costruire a sua volta un rapporto diretto e partecipativo con gli immigrati residenti nei diversi Distretti provinciali, individuare gruppi, associazioni e singoli rappresentanti; e insieme promuovere una migliore conoscenza, percezione e auto-rappresentazione delle Comunità immigrate in Italia, propone la creazione di una rete di Archivi delle Comunità Straniere presenti sul territorio provinciale. Tale rete ha lo scopo individuare e mettere in rapporto gli esponenti singoli e collettivi del mondo dell’immigrazione nei diversi Distretti; e di far emergere tutto il patrimonio d’immagini, documenti, prodotti culturali, atteggiamenti, testimonianze che costituiscono l’identità delle Comunità nella provincia di Roma; un patrimonio culturale che riguarda l’intera società italiana

 

Obiettivi:

- Mettere in rete la realtà complessa dell'immigrazione nei diversi Distretti provinciali.
- Promuovere la partecipazione attiva degli immigrati nella costituzione della Consulta
provinciale e nella vita culturale, sociale e politica dei Distretti.
- Favorire una migliore conoscenza, percezione e auto-rappresentazione delle Comunità
immigrate sul territorio provinciale.
- Tutelare l'identità delle diverse Comunità presenti sul territorio.
- Raccogliere e valorizzare il loro patrimonio d'immagini, documenti, prodotti culturali.
- Realizzare strumenti di comunicazione e di informatizzazione della rete provinciale.

 

PROGETTO EQUAL

 

L'IMMAGINE DEGLI IMMIGRATI IN ITALIA TRA MEDIA, SOCIETA' CIVILE E MONDO DEL LAVORO

 

Il progetto "L'immagine degli immigrati in Italia tra media, società civile e mondo del lavoro" è inteso a contribuire a migliorare la percezione degli immigrati in Italia, valorizzarne la presenza e favorirne l'integrazione sociale e lavorativa.

Troppo spesso si parla di immigrazione in termini negativi e allarmistici, troppo spesso l'immigrato viene rappresentato e quindi percepito come un intruso, un pericolo, una devianza. Lo straniero è vittima di stereotipizzazioni culturali e pregiudizi ingiustificati: gli immigrati sono troppi, portano malattie, sono criminali, portano la droga, rubano il lavoro agli italiani, sono arroganti. Inevitabili conseguenze di questa rappresentazione mistificata della realtà sono l'intolleranza e il razzismo. E' necessario quindi intensificare l'impegno nel combattere atteggiamenti di questo tipo nei confronti degli immigrati e incoraggiare la loro piena e attiva partecipazione nella società italiana.
Con questi obiettivi, l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, la Caritas Diocesana di Roma, l'Archivio dell'immigrazione e altri
19 partner operanti a livello nazionale e locale hanno messo a punto un progetto sostenuto dalla Comunità Europea (Equal) e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il progetto intende avere un ampio impatto sul territorio nazionale, con un approccio coinvolgente e interattivo, agendo su più livelli cruciali nella strategia di costruzione e diffusione di una positiva rappresentazione dell'immigrazione in Italia.

Nell'ambito del progetto è stata presentata MIGRA , la prima Agenzia di informazione degli immigrati. Nel corso del progetto è stato inoltre trasmesso sui RaiNews 24  una serie televisiva di 10 puntate 'speciali' su luoghi comuni e immigrazione.

Per ulteriori informazioni www.immagineimmigratiinitalia.it

 


L’ ARCHIVIO DELLE COMUNITA’ STRANIERE

 

L’obiettivo del progetto Equal è di contribuire a migliorare la percezione dell’immigrato in Italia, a valorizzarne la presenza, a favorirne così l’integrazione sociale e lavorativa. Promuovere una migliore conoscenza, percezione e auto-rappresentazione delle Comunità immigrate in Italia, per una maggiore interazione tra immigrati e cittadini italiani. La valorizzazione della presenza immigrata ha un elemento portante nella costituzione di un Archivio delle Comunità straniere presenti in Italia. L’Archivio è inteso a tutelare l’identità di quanti hanno intrapreso la strada dell’inserimento in realtà spesso diffidenti se non ostili, a raccogliere documentazione che testimoni la pluralità culturale della nuova società, a sistematizzare informazioni per rendere fruibili anche ad altri la memoria e la ricchezza di tante storie di immigrazione.

 

 

L'AGENZIA MIGRA

Sull’immigrazione, l’informazione dei grandi mezzi di comunicazione di massa è viziata spesso da superficialità, episodicità, sensazionalismo; il tema è quasi sempre relegato nelle pagine della cronaca; mentre la titolazione, il lessico utilizzato, la scelta delle immagini, propongono una immagine con forti connotazioni negative. Sembra quasi che il ruolo dei media  sia quello di stigmatizzare la diversità, descrivere la differenza culturale in termini di stereotipi culturali.

L’Agenzia Migra (Agenzia Informazione Immigrati Associati) nasce in questo contesto, con la volontà di dar voce ai soggetti interessati  partendo dal loro punto di vista e promuovendo una stretta collaborazione tra giornalisti italiani e immigrati per una corretta rappresentazione delle comunità immigrate nei media. Il progetto, ideato dall'Archivio dell'Immigrazione in collaborazione con l’OIM nell’ambito del progetto Equal sull’”Immagine degli immigrati in Italia”, prevede per la prima volta in Europa una Agenzia di informazione e servizi costituita essenzialmente da corrispondenti immigrati, ben radicati nella realtà delle loro Comunità, e in grado di rappresentare a livello locale e nazionale i temi e i problemi dell’immigrazione.

Attraverso il suo sito, www.migranews.it, Migra propone un notiziario costantemente aggiornato, corredato da articoli sui diversi settori (dal lavoro alla salute), materiali di supporto quali immagini, dati, mappe, percorsi, testimonianze, storie di vita, commenti di esperti.

Gli approfondimenti prevedono inchieste, dossier fotografici, e uno speciale ‘week-end’ tematico ogni settimana. L’Agenzia offrirà anche consulenze alle testate, con preparazione di interviste, schede, contatti con esperti, organizzazione di tavole rotonde; e un  ‘service’ con elaborazione di ‘pacchetti’ integrati, con testi, dati e immagini.

 

Home